Marito e moglie di Cremona morti a poche ore di distanza
Marito e moglie di Cremona morti a poche ore di distanza
07.04.2020 | Sursă: notizie.it
99344

Marito e moglie morti per il coronavirus dopo una lungo matrimonio vissuto restando sempre fianco a fianco.

A Cremona marito e moglie sono morti a poche ore di distanza l’uno dall’altra per colpa del coronavirus. É questa la storia di Livio Leopizzi e Margherita Pedrini, entrambi 85enni, venuti a mancare tra domenica 15 e martedì 12 marzo. Un racconto che rende ancora più difficile accettare il numero dei morti causati dall’epidemia, una somma che, in quanto tale, ha molto meno valore d’impatto se di ogni unità non si conosce l’identità, la storia e il vissuto. Nel caso della coppia di Cremona il racconto è arrivato da parte del consigliere comunale ed ex sindaco Carlo Malvezzi, parente dei due coniugi.

Coronavirus, marito e moglie morti insieme

“I miei suoceri si sono ammalati una quindicina di giorni fa – ha raccontato l’ex primo cittadino – La malattia si è manifestata con i sintomi dell’influenza, ma poi è subentrata la febbre che non scendeva e i problemi respiratori hanno reso necessario il ricovero in ospedale.

Erano inseparabili, se non ci fosse questo maledetto Covid-19 sarebbero ancora qui con noi”.

La situazione a Cremona

La situazione a Cremona, così come in tutta la Lombardia, è di emergebza. Il numero dei casi positivi il 18 marzo è salito a 2167 con molti decessi e gli ospedali che sono vicini al collasso: tanti ammalati, poca strumentazione e personale medico sanitario. In aiuto di Cremona è arrivato il team della ong statunitense Samaritan’s Pursue che ha allestito diversi ospedali da campo con un totale di 68 nuovi posti letto (8 dei quali di terapia intensiva) e ha fornito 32 volontari e ben 20 tonnellate di apparecchiature mediche come mascherina e divise usa e getta.